Nuovo accordo per bilateralità nel turismo in Emilia Romagna

IL PORTALE SU PRESTAZIONI E SERVIZI DI ENTI E FONDI BILATERALI

Nuovo accordo per bilateralità nel turismo in Emilia Romagna

E’ stato presentato in questi giorni a Bologna  il nuovo Accordo per la Bilateralità del Turismo in Emilia Romagna, in vigore dal 1° ottobre per i lavoratori e le imprese dell’Emilia Romagna che applicano il Contratto Collettivo Nazionale del Turismo.

L’Accordo, sottoscritto dalle Federazioni regionali del Turismo aderenti a Confcommercio Emilia Romagna (FAITA, FEDERALBERGHI, FIAVET, FIPE) e dalle Organizzazioni Regionali dei lavoratori (FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CISL, UILTuCS), risponde alla volontà delle Parti Sociali costituenti EBURT – l’Ente Bilaterale Unitario Regionale del Turismo – di aggiornare i contenuti della bilateralità, alla luce degli importanti cambiamenti che hanno caratterizzato negli ultimi anni il mercato del lavoro e lo scenario economico del Turismo regionale.

Nell’aprire i lavori della giornata Alessandro Giorgetti, Presidente di EBURT, ha evidenziato come i principali obiettivi perseguiti dall’Accordo siano di rafforzare e valorizzare ulteriormente la funzione della bilateralità,  qualificando e migliorando le prestazioni ed i servizi erogati ai Soci attraverso il Sostegno al Reddito ed il Welfare contrattuale, la formazione e la qualificazione professionale, le varie iniziative di comunicazione ed informazione per far conoscere ad imprenditori e lavoratori del Turismo le opportunità offerte dall’Ente Bilaterale Regionale del settore.

Tra gli aspetti più importanti dell’Accordo l’impegno condiviso a sviluppare progettualità strategiche a servizio dei lavoratori e delle imprese sui territori, con la possibilità di promuovere la realizzazione di analisi e studi sul mercato del lavoro in Emilia Romagna, nonché di definire progetti regionali su specifiche materie o tematiche formative, anche rivolti al ricollocamento professionale, sulla base della verifica dei fabbisogni del territorio.

Nel corso della mattinata i Rappresentanti delle Parti Sociali Regionali hanno illustrato, oltre alle finalità e alla struttura dell’Accordo, anche i contenuti e gli aspetti operativi dei Regolamenti attuativi ad esso collegati, a partire dall’Accordo per il riordino del Sostegno al Reddito nel Turismo e dall’Accordo sul Welfare Regionale Turismo, analizzando nel dettaglio sia le varie tipologie di interventi erogabili, sia le modalità per accedere alle prestazioni da parte dei lavoratori delle aziende aderenti a EBURT.

Ulteriori informazioni sull’Accordo sono disponibili sul sito www.eburt.it e presso i CST-Centri Servizi Territoriali dell’Emilia Romagna.